UN PONTE PER UNIRE | L'ASSOCIAZIONE AUREA

Image Image Image

L'Alpstation Schio ospita la Pet Therapy e le buone pratiche di solidarietà

Sabato 26 Settembre l’Alpstation di Schio racconta l’impegno e la ricerca di un gruppo di persone che ha voluto percorrere vie e scoprire paesaggi diversi da quelli alpini. La filosofia Montura infatti abbraccia altri spazi e altri modi di vivere il viaggio. L'appuntamento è per le ore 15 presso il parcheggio-giardino del negozio in Via Lazio 1. Per l'occasione il negozio offre una una promozione che prevede il 20% di sconto su tutta la collezione bambini/ragazzi.

UN PONTE PER UNIRE
Giochi e attività con i cani per bambini e ragazzi
Pensieri, immagini, emozioni da un'esperienza di pet therapy

PROGRAMMA

15.00
Ritrovo ALPSTATION SCHIO

15.30
Presentazione progetto “UN TESORO A QUATTRO ZAMPE”
Storie, immagini ed emozioni di un'alleanza: progetto educativo e progetto editoriale.

16.00
Attività: UN PONTE PER UNIRE
Costruzione di un ponte tibetano
a cura di Lorenzo Inzigneri, guida alpina e pedagogista della montagna

17.00
Attività: FACCIAMO AMICIZIA CON UN CANE
Giochi e attività con i cani di Aurea: avvicinamento, conoscenza, rispetto

Piccolo brindisi finale.

APPROFONDIMENTO

«La meta che ha unito Imprese (Intex, Sella, Montura) e Associazioni (Rotary Inner Wheel), insieme ad un’équipe di professionisti nell’ambito degli I.A.A. (Interventi Assistiti con gli Animali – comunemente chiamati Pet Therapy), è stata la promozione di un progetto annuale a favore di un gruppo di bambini del nostro territorio, che vivono una condizione di disagio e fragilità. Un ponte di solidarietà promosso e realizzato dall’Associazione AUREA (Associazione per l’Uomo in RElazione con gli Animali), con la collaborazione della Coop. Primavera Nuova di Schio che accoglie e supporta questi bambini con attività extrascolastiche, attraverso il progetto “Un tesoro a quattro zampe”.

Nei numerosi incontri i bambini hanno conosciuto Lucy (femmina, meticcio di 6 anni) e Mia (femmina, Bovaro del Bernese di 5 anni); nella relazione, guidata da educatori e terapeuti, hanno avuto opportunità di crescita, di confronto e di cambiamento intorno alle loro paure, alle fragilità e alle fatiche.

Durante il cammino non sono mancati momenti in cui il passo e il respiro si sono fatti pesanti e faticosi e la nebbia ha nascosto il sentiero. I cani hanno saputo aiutarci con le loro risorse nei momenti di incertezza; sono stati come i chiodi che, anno dopo anno, rendono sicura la via; hanno riscaldato situazioni dove il freddo sembrava impedire i movimenti.

I cani hanno portato ai bambini emozioni forti, pensieri e storie che abbiamo provato a scrivere e illustrare; ci hanno fatto sentire spensierati, coraggiosi, paurosi e pur sempre vivi, amati e riconosciuti.

Un cofanetto raccoglie le storie e le emozioni di questo viaggio in 12 cartoline, che presenteremo e promuoveremo durante l’evento.

Abbiamo condiviso con altre persone appassionate di vette e montagne l’idea di una spiritualità verticale, di un sentimento di rispetto della natura nella sua maestosità e bellezza. Il rispetto e la tensione verso l’alto noi li abbiamo tradotti nella preziosità della relazione con l’altro; soprattutto con chi ha dei pesi in più da portare, che rendono il cammino più lento, insicuro, a volte sproporzionato e ingiusto nella fatica.

In questo passaggio dalla maestosità del verticale all’incontro con l’altro, abbiamo conosciuto e siamo stati incoraggiati dall’alpinista Fausto De Stefani e dal suo impegno per i bambini del Nepal; poi siamo stati affascinati dall’impegno di Lorenzo Inzigneri, guida alpina che insegna ai ragazzi ad amare la montagna. Con lui abbiamo imparato a unire le forze per costruire ponti: ponti di relazione, ponti di fiducia, ponti per unire.

Un ponte lo costruiremo e lo attraverseremo sabato con un gruppo di ragazzi e diventerà simbolo e memoria per i nostri viaggi. Noi, accompagnati dai nostri amici cani, saremo a disposizione di bambini dai 3 mesi in poi per un momento lieto di incontro, di conoscenza, di gioco.                                                                                                              

Vi aspettiamo numerosi per costruire insieme una nuova via, un nuovo ponte e per conoscere i nostri cani».

Illustrazioni e header © Mabelot 2015