Montura

 

ALBERI CHE CAMMINANO

Image
Image
Image
Image
Image

“Vedi qualcosa?” chiese Gesù al miracolato che aveva acquistato la vista per la prima volta. “Vedo gli uomini,” rispose quello, “poiché vedo come degli alberi che camminano.”

L’albero è una figura opposta al movimento: dove nasce muore. Però esiste una seconda vita, che inizia quando smette di scorrere la linfa nei suoi vasi. È la vita del legno.
Suo prodigio non è solo il fatto che brucia, offrendo con il fuoco il calore all’accampamento della specie umana. Sua maggiore virtù è che galleggia. Così è stato possibile imparare il mondo, che è liquido in gran parte. Il legno è diventato prua, timone, remo, issato come albero maestro ha sorretto la vela a catturare il vento.
I boschi sono diventati flotte e hanno esplorato la geografia scrivendo il romanzo della terra. Ulisse, Sindbad, Magellano, Vasco De Gama, Cook sono saliti a bordo di alberi che camminano sul mare. Il primo bastimento descritto è l’immensa scialuppa di salvataggio costruita da Noè su commissione della divinità. Atterrò sulla cima di un monte, unendo l’alto e il basso come in nessun’altra impresa umana. Uno scrittore che con le sue pagine si sparge negli scaffali del mondo è in debito con gli alberi.

REGIA: Mattia Colombo
CAST: Gariele Mirabassi, Mauro Corona, Erri De Luca
SCENEGGIATURA: Mattia Colombo, Erri De Luca
SUONO: Simone Paolo Olivero
REALIZZATO CON IL SUPPORTO DI: Montura, Feltrinelli
PRODUZIONE: OH!PEN

ANNO DI DISTRIBUZIONE: 2015