Montura

 

L'ALPINISTA

Image
Image
Image
Image
Image

Agostino Gazzera, detto “Gustin”, negli anni 50 è un operaio della Fiat, figlio di quel proletariato italiano uscito malconcio dalla seconda guerra mondiale ma pieno di speranze per il futuro.

“Gustin” però non è solo un operaio, è anche un sognatore, un ragazzo curioso che non si accontenta del turno in fabbrica ma che vuole scoprire luoghi mitici e affascinati. In una Torino “fabbrichizzata” il giovane “Gustin”, tra il turno di lavoro in fonderia e quello nella seconda officina dove arrotondava lo stipendio, s’immagina a percorrere le vie di montagna aperte da alpinisti leggendari come Cassin, Boccalatte e Gervasutti. Nonostante il poco tempo a disposizione, egli, con quella determinazione tipica della sua generazione, inforca una bicicletta vecchia e arruginita per raggiungere quelle vallate che ha solo sempre visto da Torino attraverso i finestroni della Fiat. In un primo momento “Gustin” si limita a seguire la gente che va verso i rifugi poi quando la curiosità si fa sentire sempre di più, decide di iniziare a salire le vie delle palestre di roccia torinesi con un cordone di canapa e qualche chiodo fatto in casa. La curiosità lo spinge sempre più in alto facendogli vivere esperienze mitiche tra le vette cunesi e i quattromila valdostani. “Gustin” le ha conquistate tutte, le sue vette, dal Monviso al Cervino fino “all’università dell’ alpinismo”, il Monte Bianco, senza mai dimenticarsi del mondo difficile da cui arrivava. Questa è la storia di un alpinista operaio e del suo rapporto con la montagna, mondo selvaggio e affascinante che non fa sconti a nessuno.

REGIA: Natale Fabio Mancari, Giacomo Piumatti
CON: Agostino “Gustin Gazzera, Roberto Mantovani, Paolo Mattis, Gabriella Vaudagna, Elena Abburà
SOGGETTO e SCENEGGIATURA: Giacomo Piumatti
FOTOGRAFIA: Natale Fabio Mancari
MONTAGGIO: Natale Fabio Mancari, Giacomo Piumatti
CAMERA: Paolo Casalis, Alberto Cravero, Natale Fabio Mancari, Giacomo Piumatti
SUONO PRESA DIRETTA: Federico Moznich
SEGRETARIA DI EDIZIONE: Stefania Pilloni
PRODUZIONE: Stuffilm Creativeye
FORMATO DI RIPRESA: HD, RED
AUDIO: DOLBY DIGITAL 2.0
FORMATI DI PROIEZIONE: DVD, BLU-RAY, DCP, FILE H.264
DURATA: 50'

Realizzato con il sostegno di FILM COMMISSION TORINO PIEMONTE, MONTURA, CLUB ALPINO ITALIANO e con il patrocinio di SLOW FOOD ITALIA,

Immagini d'archivio: CENTRO STORICO FIAT.

ANNO DI DISTRIBUZIONE: 2015

FESTIVAL

PIEMONTE MOVIE 2015
VAL SUSA FILM FESTIVAL 2015 – Secondo Premio Assoluto categoria Documentari Sez Le Alpi
DAGG FILM FESTIVAL ISTANBUL (Turchia) – Menzione Speciale
63° TRENTO FILM FESTIVAL 2015
PAKISTAN INTERNATIONAL FILM FESTIVAL
NUOVI MONDI FILM FESTIVAL
SESTRIERE FILM FESTIVAL 2015 – Premio Montagne Olimpiche a Gustin
CERVINO CINEMOUNTAIN 2015
ALPI GIULIE CINEMA  2015