Montura

 

ALPINISTI SOTTACETO

Image

“Manuel ama il largo e ha messo sotto i piedi un mappamondo di strade. Si innamora di geografia come un ragazzo. Ha un'altra specialità: è curioso della gente, delle persone, interroga poi sta zitto e ascolta. Alpinisti: che razza di gente è? L'alpinista è un viandante. Ha con sé il necessario, si sposta a piedi, poi finalmente avanza con le mani. In discesa ha la faccia di chi torna da un viaggio. Lo riconosci in un bazar d'oriente anche nel fitto dei turisti sott'olio. L'alpinista è un sottaceto. Manuel ne ha incontrati assai, ha deciso di svuotare il sacco dell'esperienza. Siccome non è un chiacchierone ha trovato la misura di poco superiore alla cartolina.” (Erri de Luca).
Ce n'è una varietà, nel libro-barattolo di Manuel Lugli. Le star dell'arrampicata, gli sherpa dal volto bruciato, i concorrenti dei reality show d'alpinismo americani e tutti gli altri, con nome e cognome, incontrati per le vie alte. Come in una dispensa d'umanità, ritratto per ritratto, allineati sullo scaffale. Osservandoli sottaceto si riconosce e si apprezza una specialità particolare d'essere umano, locale ma anche decisamente globale: la donna e l'uomo di montagna.

AUTORE: Manuel Lugli
A CURA DI: Montura Editing
INTRODUZIONE: Erri de Luca
RITRATTO FOTOGRAFICO “TIBETANO”: Hans Kammerlander
RITRATTI FOTOGRAFICI: Giulio Malfer
VISUAL DESIGN: Giancarlo Stefanati
EDITORE: Versante Sud

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2008