Montura

 

UNO MONTURA DIVERSO

Image

Moltissime foto, poche parole. Montagne, rocce, pareti verticali o peggio. Muscoli tesi e guizzanti, sguardo concentrato. Ma anche volti diversi, di gente incontrata lungo il cammino. O animali-compagni: cane, gatto, pecora, cavallo. E qualche racconto, istante fissato su pagina di vita vissuta o immaginata, ritratti di uomini e paesaggi tra il ricordo di una lunga carriera – sempre in ascesa – e la riflessione sull'essere umano e l'ambiente che lo circonda, lo accoglie, lo istiga alla sfida, a volte lo annulla.

Montura Editing dedica una monografia sui generis a Maurizio Zanolla in arte Manolo, mito vivente dell'arrampicata e figura di montagna a tutto tondo, poesia e scrittura comprese. Non aspettatevi dati, cronache, particolari tecnici, resoconti epici. Qui c'è solo la sensazione di un'esistenza espressa verso l'alto – delle cime e dello spirito - da percepire, provare, condividere se riesce, se lo si desidera.

“Sono lento nelle cose. Voglio conoscerle, capirle. Averne una mia visione. Poi quando finalmente le vedo, le sento anche mie. Io invece non le capisco mai del tutto, però le intuisco.
Come la roccia che mi ha accolto subito. Come una mamma nel suo ventre. La roccia per me è incredibile. Mi ricordo le prime pareti, e ancora vivo l’emozione e l’impressione che mi fecero. A volte mi capita di ritrovarmi sotto quegli strapiombi e nulla mi sembra cambiato. Per me qualcosa è cambiato. Ho lasciato per strada la furia dei miei vent’anni e, anche se l’età della mia vita di corsa è ancora viva, sento che è diverso. Eppure gioca ancora in punta di dita con l’aria. A volte mi abbandono nelle nuvole, nei dettagli, nelle pieghe dei miei dubbi. Forse per questo mi piace ascoltare, chiedere e addentrarmi fin quasi al cuore. Mi piace arrivare, cercando la mia strada. Anch’io mi perdo spesso. Ma non chiedo a nessuno e non mi chiedo nulla. M’inoltro per le strade nel bosco, tra le idee, tra le pareti accompagnato solo da una sensazione... molte volte è la via che mi ha trovato.” (Manolo)

A CURA DI: Giulio Malfer e Vinicio Stefanello
TESTI: Manolo, Vinicio Stefanello, Giorgio Balducci
FOTO: Tashi Yangzom, Oskar Piazza, Giulio Malfer
VISUAL DESIGN: Giancarlo Stefanati
EDITORE: Montura Editing

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2009