Montura

 

SACRIFICIO

Image
Image

Un Trentino affatto da favola. Dietro la cartolina, la foto in bianco e nero da titolo in cronaca. Negli angoli d'ombra tra le piste da sci, i boschi da favola, le rosse cime dolomitiche e i laghi, tutta la violenza e l'inquietudine di un'epoca che concede ogni onore ai pochi vincitori, nega anche il privilegio della visibilità, spesso, ai vinti.

Questa pièce corale, tratta dal romanzo di Giacomo Sartori, mette insieme storie realmente accadute per raccontare l’aspetto più grigio del territorio e di una generazione che vive tra difficoltà economiche e di relazione. Si intrecciano le vicende di sette ragazzi in una valle secondaria della Regione, durante un inverno bigio e anomalo, di pioggia e di muffe, ma non di neve. Diego, Katia, Frank, Roberto, Anna, Marta, Aldo sono interpretati da giovani attori selezionati attraverso una campagna di provini in tutto il Trentino.

Tra loro il guardiaparco idealista Diego, che vorrebbe sgominare il bracconaggio. Katia, la recente moglie, vive invece una passione proibita per il biondo bello e tenebroso che le fa la posta al bar. C'è Marta che si batte per portare avanti il malandato allevamento di trote ereditato dal padre alcolizzato. Aleggia il ricordo di Andrea, morto, per gioco, cercando di attraversare con il suo scassato fuoristrada un torrente in piena. Violenta l'amicizia, violenta la gelosia, violento il sesso, violenti i sogni struggenti di un futuro più felice.
Valeria Ciangottini e Pietro Biondi, interpreti degli zii, sono maestri d’eccezione e compagni di palcoscenico dei giovani attori non professionisti che interpretano i ruoli dei ragazzi di “Sacrificio”.


REGIA: Elena Galvani, Jacopo Laurino
DAL ROMANZO DI: Giacomo Sartori
CON: Valeria Ciangottini, Pietro Biondi
COMPAGNIA: Stradanova
MUSICHE: originali per clarinetto solo composte da Marco Longo, eseguite dal vivo da Lorenzo Laurino
REALIZZTO CON IL SUPPORTO DI: Montura
SUPERVISIONE: Giulia Lazzarini.