Montura

 

DOVE NASCE L'ISPIRAZIONE PER - HANG IN THERE! - UNA DELLE CAMERE DELL'HOTEL DI GHIACCIO?

Lo scultore del ghiaccio Maurizio Perron racconta a Montura la sua opera sul fiume Thorne in Svezia

Image
Image
Image
Image
Image

Ho progettato questa suite insieme alla mia collega Marjolein Vonk, stylist di Amsterdam.
Siamo partiti da un semplice concetto, abbiamo scritto un messaggio ai clienti che dormiranno nella nostra creazione: "il viaggio per arrivare quassù non è molto semplice, è lunghissimo, costoso e anche complicato... ma adesso ci siete! Siete finalmente arrivati nel famosissimo Icehotel, avete la possibilità e la fortuna di dormire qui dentro e sapete che è un esclusiva per pochi! Avete paura del freddo? Beh, sarà freddo, di sicuro... ma non congelerete ne morirete per questo. Dormirete nel luogo più silenzioso in cui siete stati e vi sveglierete in un sogno di ghiaccio e neve. Tutta la suite è appesa al tetto, e anche voi sarete cullati dalle morbide e sinuose forme che abbiamo creato. Non vi sembrerà nemmeno di soggiornare in tonnellate e tonnellate di acqua solida.
Hang in there!!"

La nostra suite è stata aperta al pubblico il 15 dicembre e rimarrà aperta fino a fine aprile, quando lentamente ed inesorabilmente farà il suo ritorno al fiume Thorne, dalle cui limpide acque è nata pochi mesi prima. A quel punto inizierà il suo viaggio, e forse un giorno ritornerà su queste rive, si congelerà ed avrà un altra possibilità di trasformarsi in arte.

Per maggiori info www.skultura.com

Di Maurizio Perron