Montura

 

AMAZZONIA | ALLE SORGENTI DEL MITO

Parte la spedizione fotografica-antropologica di Giovanni Marrozzini

Amazzonia. Alle sorgenti del mito

È partito il 30 settembre il viaggio del fotografo marchigiano che ha come obiettivo la raccolta di materiale documentale per poter costruire una connessione tra le antiche leggende dei nativi del Rio delle Amazzoni e la vita quotidiana che si svolge al giorno d’oggi nei luoghi del lungo percorso che porta alla sua fonte.

Costruire una relazione tra queste due realtà potrà offrire una visione più ampia del complesso cosmo amazzonico, un appiglio narrativo per meglio capire i miti della creazione che da sempre fanno parte del nostro immaginario e la cui origine si nasconde sotto la luce crepuscolare della foresta e del fiume, tra il noto e l’ignoto, tra radici antropologiche antiche e movimenti improvvisi che solo il viaggio sa dare.

Per fare questo Giovanni Marrozzini ha deciso di intraprendere un viaggio inverso, dalla foce alla sorgente, facendo sì che il fiume sia sempre presente e che gli spostamenti siano possibilmente irreversibili, senza ritornare sui propri passi.

La spedizione - composta da pochi collaboratori del fotografo - è partita da Belem in Brasile con l’obiettivo di raggiungere, dopo 7000 km di sviluppo, il Nevado Mismi in Perù, la montagna di 5597 metri di origine vulcanica situata nel sud delle Ande peruviane, sui cui ghiacciai è stato identificato il flusso d'acqua considerato la fonte più lontana del Rio delle Amazzoni. 

Il viaggio si articolerà in tre parti, dal 30 settembre al 30 novembre:

  1. Belem - Manaus
  2. Manaus - Triplice frontiera - Iquitos
  3. Iquitos - Nevado Mismi

«Andrò a caccia di storie con interviste e fotografie lavorando sia a colori che in bianco/nero - quest'ultimo in pellicola - cercando di dare ad entrambi la stessa forza ma con un approccio stilistico distintivo: reportage classico nel colore e ritratto ambientato nel bianco/nero» - ci ha raccontato Giovanni pochi giorni prima di partire.

Nei pressi di Manaus il nostro fotografo sarà ospite presso una comunità indio Dessana di 35 indigeni, guidata dal capo spirituale Kissibi, uno dei pochi sciamani autentici presenti nell’area.

Montura ha deciso si seguire questa affascinante spedizione fotografica-antropologica sostenendo il qualificato fotografo marchigiano, celebre per reportage e fotografie di grande impegno civile che lo hanno portato all’attenzione del pubblico nazionale e internazionale con mostre e pubblicazioni di indubbio valore documentale ed artistico.

Di Marrozzini ci piace sottolineare la grande creatività culturale, in particolare il recente progetto PAROLAMIA.

Così lo spiega il fotografo: «Possiedo un grande archivio frutto di dieci anni di fotografia investiti in giro per il mondo. Quello che voglio fare ora è barattarle. Barattare racconti con racconti. Per farlo, propongo lo scambio di tre libri (letteratura, antropologia, storia…) con una delle mie fotografie, ognuna accompagnata da una recensione scritta da una firma autorevole del mondo della fotografia o della letteratura». Tutto questo per donare una Biblioteca ai figli, una raccolta di esperienze che li aiuti ad orientarsi nella vita.

Per saperne di più entrate nel sito www.marrozzini.com

Per seguire invece passo passo il viaggio AMAZZONIA: ALLE SORGENTI DEL MITO vi aspettiamo sulle pagine che montura.it dedicherà al progetto, a partire da questa pagina in cui raccoglieremo i link delle puntate.

A lato PORTFOLIO dell'autore. La prima immagine arriva dall'Amazzonia.