Montura

 

I Suoni delle Dolomiti

Montura presenta 'I Suoni delle Dolomiti', il Festival di Musica in quota sulle Dolomiti del Trentino

La rassegna musicale 'I Suoni delle Dolomiti' propone dal 2 luglio al 26 agosto diciannove appuntamenti tra le vette delle Dolomiti trentine.

Da 22 anni le Dolomiti, palcoscenico unico al mondo, offrono a musicisti panorami d'eccezione in cui esprimere le proprie melodie.
Si tratta di un festival musicale itinerante in cui il pubblico, insieme agli artisti, deve raggiungere a piedi la località dello spettacolo. I paesaggi attraversati sono quelli delle Dolomiti, un paesaggio Patrimonio Mondiale dell'Umanità che dal 2009 è iscritto tra i Beni protetti dall'UNESCO.

Uno scenario ambientale di grande, irresistibile fascino, fatto di rocce, erba, boschi, vento, e non solo; uno scenario che è anche prezioso spazio acustico, dove le note risuonano verso l’alto e si espandono tutt’intorno arricchendosi di sfumature e inflessioni espressive inedite. Lassù, in alta quota, dove il paesaggio è scenografia e palcoscenico, la musica respira come in nessun altro luogo, dialoga con il silenzio, respinge i rumori quotidiani. Le corde e i legni di violini e violoncelli si inchinano all’aria, clarinetti, trombe e sassofoni si librano fra le nuvole; ogni voce si trasforma magicamente in un coro.

La sublime bellezza dei monti Pallidi offre l'ispirazione a celebri musicisti che esprimono la loro arte in numerosi linguaggi, dalla musica classica, al jazz alla world music, fino alla canzone d’autore.  Tra i protagonisti di quest’anno: Mischa Maisky, Stefano Bollani, Mari Boine, Ballake Sissoko, Giuliano Carmignola, Mario Brunello, Yong Min Cho, Neri Marcorè, Franco D’Andrea, Markus Stockhausen, Cristina Donà.

Alcuni concerti si svolgono nel primo pomeriggio, altri all’alba, e talvolta nei pressi di rifugi alpini. Gli eventi sono distribuiti nel territorio trentino, per scoprire il programma del Festival ti invitiamo a visitare il sito 'I Suoni delle Dolomiti'.

'I Suoni delle Dolomiti' percepiscono la musica come linguaggio universale e la montagna come spazio di libertà. Per questo Montura si pone al fianco dell'organizzazione del festival. L’affinità con la rassegna musicale nasce dalla voglia condivisa di ricercare nuovi spazi e forme di espressione che, come accade nei progetti Montura, offrono momenti di contrapposizione e d’incontro tra piani diversi di comunicazione. Un’amicizia nata dalla sperimentazione del comune cammino verso l’arte e la montagna.

 

 


I Suoni delle Dolomiti rientra fra le iniziative sostenute da Montura nell'anno 2016 e collegate al 'Premio Montura' per i viaggi 'FuoriRotta' nella sezione 'Arte e Natura'.