DIABTREKKING

Image Image Image Image

Il trekking per imparare ad affrontare il diabete

La settima edizione del Diabtrekking si è svolta dal 3 al 5 settembre 2017 nella zona del Monviso. Sedici ragazzi dai 12 ai 21 anni, tutti con diabete tipo 1 insulinodipendente, provenienti da varie parti del Piemonte, sono partiti dalla borgata Meire Dacant (1641 mt) sopra Oncino e facendo tappa ai rifugi Quintino Sella (il primo giorno) e Vallanta (il secondo giorno), dopo aver attraversato la storica galleria del Buco di Viso, sono arrivati a Pian Del Re, dopo circa 30 km e 2600 metri di dislivello. Rispetto allo scorso trekking, tenutosi al parco del Mont Avic, quello di quest’anno è stato più impegnativo dal punto di vista fisico e della gestione della terapia insulinica.
La corretta gestione della terapia insulinica e dell’introito alimentare in rapporto allo sforzo fisico, ha permesso ai medici ed ai ragazzi stessi di ridurre al minimo gli episodi di ipoglicemia. Tali eventi possono compromettere la riuscita del trekking, durante il quale l'attività fisica è essenzialmente aerobica e lo sforzo è costante per molte ore (dalle 8 alle 9 ore al giorno) portando ad una riduzione dei livelli di glucosio circolante.
Questi eventi vengono organizzati con il sostegno della Associazione Diabetici Junior di Alessandria (acronimo JADA) e di Montura, e hanno lo scopo di formare i ragazzi su come affrontare il diabete durante la pratica di attività motoria. L’ambiente montano, con i suoi silenzi e con la spettacolarità degli scenari, è senza dubbio il luogo più adatto per far comprendere ai giovani questo importantissimo messaggio.

Per ulteriori informazioni contattata associazione.jada@gmail.com o visita www.associazionejada.it

Foto Credits: Franco Fontana e Fabio Pellegrino