I SUONI DELLE DOLOMITI

Image Image Image

Mario Brunello per il festival in quota sulle Dolomiti del Trentino

Ottimi risultati per i primi eventi della 23esima edizione di "I Suoni delle Dolomiti", la rassegna musicale in quota sulle Dolomiti del Trentino. Dopo poco più di una settimana dal loro inizio e dopo l'esecuzione di cinque concerti su ventiquattro, il celebre festival di musica itinerante nelle Dolomiti UNESCO evidenzia la continuità di successo con le precedenti edizioni. Nelle prossime due settimane saranno ben venti gli appuntamenti in programma dagli organizzatori, incentivando il pubblico a risalire i dolci crinali sotto le verticalità dolomitiche, talvolta all'alba ed assieme ai musicisti, per godere di incredibili paesaggi allietati da concerti di estremo pregio.

Da questa edizione il famoso violoncellista Mario Brunello è entrato a far parte della direzione artistica del festival. Il maestro Brunello riuscirà non solo a portare in alta quota le sue straordinarie performance, ma contribuirà direttamente ad aumentare la risonanza del progetto con la sua esperienza fatta di prestigio, competenze, relazioni e progetti. Dal 17 al 23 luglio Brunello, assieme alla prestigiosa Kremerata Baltica, darà vita ad una specie di festival nel festival durante la "I Suoni delle Dolomiti – Campiglio special week", dove gli artisti si esibiranno in ben 8 concerti in tutta la Val Rendena.
Tra "I Suoni delle Dolomiti" ed i progetti di Montura Editing vi è un'affinità nella sperimentazione di un dialogo tra arte e montagna che emerge nella ricerca di nuovi spazi e forme di espressione. Non ci sono palcoscenici a separare pubblico e artisti, non ci sono lingue diverse tra gli escursionisti perché tutto vive in uno straordinario momento di intimità e all'insegna del linguaggio universale della musica. Un'esperienza irripetibile che è anche approccio rispettoso e consapevole alla montagna e alla natura.
"I Suoni delle Dolomiti" rientrano tra le attività culturali sostenute da Montura nel 2017.