OLTRE LE VETTE 2015 | MITOLOGIA DEGLI ALBERI

Image Image Image Image Image

Grande edizione a Belluno con De Luca, Corona, Rumiz, Cederna, Mura, Giarolli e molti altri ospiti

Dopo un periodo di pausa, Belluno ritorna ad essere la capitale della cultura di montagna con un'edizione di Oltre le vette che resterà negli annali delle rassegne culturali dedicate alle Terre Alte. Per molti anni - siamo alla 19a edizione - la rassegna bellunese è stata il giusto contrappunto all'appuntamento numero uno della montagna italiana, il Trento Film Festival, spingendosi nella ricerca e nella proposta culturale in territori dove la rassegna trentina, dedita al cinema, non poteva spingersi, organizzando incontri ed esposizioni memorabili, a volte difficili, mai banali, spaziando dalla poesia alla filosofia, fino a sperimentazioni nelle varie discipline umanistiche, scientifiche, artistiche, con il pregio di non trascurare mai l'alpinismo e le ramificazioni che ad esso portano o che da esso si generano.

A riprendere in mano le sorti della rassegna ritorna il bellunese Flavio Faoro, ideatore e storico direttore artistico di Oltre le vette, che l'anno scorso l'ha fatta ridecollare con un nuovo coraggioso programma per arrivare nel 2015 a un'edizione davvero molto interessante. Faoro si avvale della collaborazione di un validissimo team: Valeria Benni (organizzazione), Sergio Fant (cinema), Francesca Bogo (architettura), Federico Balzan (alpinismo), Martina Gennari (design).

Molti e di alta qualità gli appuntamenti e le mostre. Leit motiv di quest'anno è la Mitologia degli alberi. Nel sito Oltrelevette.it si possono leggere tutti i dettagli.

Per noi, da vicino, interessa soprattutto la data inaugurale, venerdì 2 ottobre, quando al Teatro Comunale alle ore 21 si confronteranno gli atleti Montura Gaetano Mura e Maurizio Giarolli, introdotti dallo stesso Flavio Faoro. Il tema sarà l'avventura d'altura di cui Gaetano Mura è uno dei maggiori interpreti nazionali per quanto riguarda le attraversate in mare aperto e oceano, mentre Maurizio Giarolli, velista per passione e alpinista dal grande passato - quest'anno ricorre il 30° anniversario della sua più grande impresa, la prima invernale al Cerro Torre con Ermanno Salvaterra, Andrea Sarchi e Paolo Caruso - potrà tessere relazioni e associazioni di sicuro fascino per il pubblico.

Giornata pirotecnica sarà invece sabato 10 ottobre quando prima della proiezione del film coprodotto da Montura, Alberi che camminano, previsto per le ore 21, al Teatro Comunale, alle 18, gli amici Erri De Luca, Mauro Corona e Alberto Peruffo dialogheranno sulla necessità della "parola contraria", presentando l'omonimo libro di De Luca e altri spunti di riflessione tratti dagli ultimi lavori di Corona e dalla letteratura internazionale. Tutto in prossimità della sentenza del 19 ottobre che vede imputato Erri De Luca per la vicenda NO TAV.

Da non perdere infine le serate con i Ragni di Lecco, Giuseppe Cederna sul lavoro di Augusto Golin, Tiziano Fratus e il nostro caro amico Paolo Rumiz.

Montura è tra gli sponsor collaboratori della rassegna, insieme con il Trento Film Festival e Internazionale.

⇒ Negli header di testa e nella galleria a fianco, 4 suggestive fotografie delle Dolomiti in area bellunese by Giampaolo Calzà.