Montura

 

FRANCO NICOLINI

FRANCO NICOLINI
Bio

Un alpinista poliedrico, che a cinquant'anni suonati – è nato nel 1960 – non vuole smettere di sognare e di mettersi alla prova. Franco Nicolini, trentino di Molveno, cerca ancora il confronto duro e diretto delle grandi gare di scialpinismo e in coppia con l'amico Omar Oprandi è sempre tra i migliori. Poi ci sono le scalate: quelle sulle cime di casa (nuove vie in Dolomiti, prime invernali e concatenamenti) e quelle sui colossi lontani. In Patagonia, ad esempio, o in Cina all'insegna dell'esplorazione nel 1998 e nel 1999. Ma anche sugli Ottomila, in stile veloce e leggero. Poi, nel 2007, è arrivata la cavalcata di 50 giorni sui Tremila delle Dolomiti (106 cime salite) seguita nel 2008 da quella, a lungo sognata, sugli 82 Quattromila delle Alpi, spostandosi da una montagna all'altra a piedi, con gli sci o in bicicletta. «Il concatenamento – spiega Nicolini – rappresenta non tanto un'impresa alpinistica o atletica ma la volontà di evidenziare l'umiltà e la singolarità di qualcosa. I dislivelli, i gradi di difficoltà sono solo numeri, la traduzione aritmetica della nostra capacità fisica, ma non sono nulla rispetto alle sensazioni che proviamo. La montagna non si conquista, si percorre o per un sentiero o per una parete, con rispetto e ammirazione».

www.franznicolini.it