EXTREME SAILING SERIES 2015 SIDNEY

Image Image Image

Ritorna Enrico Zennaro dall'Australia

18 dicembre 2015 -

Avevamo lasciato Enrico Zennaro in partenza per Sidney, alla guida del Lino Sonego Team Italia, l'unico rappresentante italiano impegnato nell'ultima tappa dell'Extreme Sailing Series 2015, circuito per professionisti di altissimo livello disputato sui catamarani modello Extreme 40. Il team è giunto a Sydney reduce da una serie molto positiva di risultati in quanto si è classificato secondo a San Pietroburgo, quarto a Istanbul e primo a Trieste (in occasione di un evento extra circuito disputato in concomitanza della Barcolana).

La settimana a Sidney è stata più impegnativa del previsto ed il risultato finale (settimi su nove) non soddisfa per la posizione, ma certamente per la grande esperienza: «torniamo a casa consapevoli che l'esperienza è stata molto formativa sotto tantissimi punti di vista».

Da segnalare che «il primo giorno abbiamo avuto una collisione con il team inglese GAC Pindar che, per poter regatare il giorno successivo, ha costretto lavori di riparazione tutta la notte. Il secondo giorno invece una raffica improvvisa ci ha fatto ribaltare ed io sono volato da 6 metri di altezza. Per fortuna nessuno dell'equipaggio si è fatto male e siamo stati inoltre molto fortunati a non rompere praticamente nulla sulla barca. Le operazioni di raddrizzamento della barca sono durate circa 25 minuti dopodiché abbiamo disputato anche le ultime due prove del giorno come se nulla fosse successo».

Il prossimo anno questo circuito cambierà modello di barca e passerà ai catamarani GC32 dotati di foil, un sistema di derive che permette di sollevarsi dall'acqua e raggiungere velocità incredibili di oltre 35 nodi. Un'altra importante sfida per il nostro skipper Enrico Zennaro.