Montura Editing

CACHONNE SUPRA A SCIARA
CACHONNE SUPRA A SCIARA

    Il Maestro Mario Brunello ha voluto affrontare il repertorio violinistico Bachiano con una nuova lettura al violoncello piccolo delle sontuose Sonate e Partite per violino solo. La Ciaccona in re minore, universalmente conosciuta come capolavoro ineguagliato del repertorio per strumento solo, risuona nel paesaggio lunare del vulcano Etna in un’esecuzione di impressionante impatto sonoro, in una scalata alla musica di Bach dal versante nord, alla ricerca di nuove vie e nuovi suoni inascoltati.

Continua a leggere
IL CERCATORE D’INFINITO
IL CERCATORE D’INFINITO

    “Dio non mi chiederà quante montagne ho conquistato ma cosa ho fatto per gli altri.” Questo il messaggio di Armando Aste, uno degli alpinisti italiani più influenti del secondo dopoguerra, scomparso nella natìa Rovereto nel 2017. Il documentario mostra gli autori nei luoghi che hanno formato l’uomo e l’alpinista, andando all’origine della sua Fede. Il viaggio termina in Africa: all’inaugurazione di un ospedale realizzato con una donazione di Aste. La riflessione sui valori che ispirano la montagna si apre a una riflessione sull’uomo ed i suoi limiti.

Continua a leggere
VALLE DELLA LUCE
VALLE DELLA LUCE

    Ad ottantasette anni di distanza dalla prima ascensione alpinistica mai compiuta in Valle della Sarca, questo film vuole fare il punto sulla storia alpinistica delle sue pareti, che oggi richiamano appassionati da tutto il mondo. La narrazione è affidata a scene di arrampicata e ad interviste ai maggiori protagonisti, inserite nella splendida bellezza della valle. E’ la storia di un grande laboratorio dove si mescolano due tendenze, quella alpinistica e quella sportiva, alla ricerca via via o dell’equilibrio o dell’estremo. Con la partecipazione di Adam Ondra.

Continua a leggere
KINNAUR, HIMALAYA
KINNAUR, HIMALAYA

    Il Kinnaur è un distretto tribale dell’Himalaya indiano situato sul delicato confine che separa India e Cina. È un luogo di spiriti e di grandi cime dove sopravvive il culto dei grokch, oracoli in grado di entrare in trance ed essere posseduti dalla divinità, eseguendo esorcismi e guarigioni. Dopo secoli di isolamento, negli ultimi decenni l’area ha dovuto fronteggiare le sfide della modernità. Il film è il risultato di sette mesi di lavoro sul campo condotti tra il 2003 ed il 2019, combinando reportage giornalistico e ricerca etnografica.

Continua a leggere
LOS PICOS 6500
LOS PICOS 6500

    Franco Nicolini, Michele Leonardi, Tommy e Silvestro Franchini hanno un sogno nel cassetto: concatenare in continuità tutte le 13 cime più alte di Argentina, Cile, Bolivia. Il 20 febbraio, dopo solo 6 giorni dalla partenza, sono già sulla cima dell’Aconcagua. In successione salgono le altre montagne, traendo dall’incontro con le popolazioni locali importanti lezioni di vita. Dopo lunghi trasferimenti il 6 aprile sono in vetta al Cerro Sajama, ponendo fine alla loro avventura, umana e sportiva.

Continua a leggere
FEELING ON TOP OF THE WORLD
FEELING ON TOP OF THE WORLD

    Il team del “Kamana Sailing Expedition” guidato dal comandante Enrico Tettamanti è stato il primo equipaggio italiano a compiere il “Passaggio a Nord Ovest”, navigando da ovest ad est lungo la Route 6. Il “Plum” ha concluso la sua impresa arrivando ad Aasiaat in Groenlandia dopo 33 giorni di dura navigazione ed oltre 3.500 miglia percorse. Con Enrico c’erano sua moglie Giulia, il piccolo Kai, di un anno e mezzo, e i compagni di avventura Davide e Anna Serra con i quattro figli Sofia, Tommaso, Anita e Filippo tra gli 8 ed i 14 anni. E anche Mafio De Luca con lo “chef” Marcello Corsi. Il libro è il diario di questa straordinaria navigazione nei mari artici, lungo una delle rotte che è entrata nella storia dell’avventura.

Continua a leggere
SULLE ANDE CON LE SCARPE BUCATE
SULLE ANDE CON LE SCARPE BUCATE

    L'atmosfera della vita sulle Ande dettata dalla bellezza delle montagne e dagli umili pastori che vi abitano, ha mosso il cuore di alcuni alpinisti. Nel 1993 la tragedia occorsa a Bonali e Ducoli lungo la Via Casarotto, sulla parete nord del Huascaran Norte in Perú sembrava mettere fine a un sogno appena iniziato. Padre Ugo De Censi, fondatore dell’Operazione Mato Grosso (OMG) non si arrese e aiutato da amici e volontari diede inizio all'avventura dell'Andinismo con il motto “salire in alto per aiutare chi sta in basso”. Nasce cosí l'idea della costruzione dei rifugi andini e della scuola di guide “Don Bosco en los Andes” nella Cordillera Blanca in Perú, per poter regalare una speranza ai giovani locali.

Continua a leggere
IL GRANDE VIAGGIO – Lungo le carovaniere della Via della Seta
IL GRANDE VIAGGIO – Lungo le carovaniere della Via della Seta

    Lontano da approcci monotematici il volume racconta e illustra, attraverso i viaggi compiuti dagli autori, degli aspetti culturali, artistici, storici e religiosi più significativi che evidenziano legami, contatti, scambi e interazioni sociali che ancora oggi, attraverso le testimonianze del passato e dei popoli che vivono su quei territori, stimolano la nostra riflessione verso una rilettura della storia della Via della Seta, quale prezioso Patrimonio dell’Umanità. L’opera contiene una serie di carte topografiche originali a cura di Montura Maps, una delle quali è stampata in grande formato ed è allegata al volume. Nel libro sono presenti anche foto di Fabio Bucciarelli ed immagini concesse dal Centro Studi “Martino Martini” dell’Università di Trento.

Continua a leggere
ARTESELLA
ARTESELLA

     Arte Sella, Trentino. Un luogo dove da più di trent'anni la montagna incontra l'arte contemporanea. Arte e Natura si fondono in un dialogo continuo, in cui artisti provenienti da tutto il mondo sono invitati a incontrare la Val di Sella per realizzare opere che  traggono nutrimento dalla storia e dalla natura uniche del luogo. Nell'arco di questi trent'anni la danza, la musica, l'arte in tutte le sue forme hanno frequentato assiduamente i sentieri di Arte Sella, dando corpo a progetti ed eventi unici, quali Fucina Arte Sella o La Natura del Pensiero.

Continua a leggere
CIMA GOGNA DI AURONZO
CIMA GOGNA DI AURONZO

     Il mito della città di "Agònia" diventa realtà!
     Al cospetto del terzetto di giganti più celebre delle Dolomiti, le Cime di Lavaredo, a Cima Gogna di Auronzo si trova l'Alpstation Lavaredo: proprio dove si narra sorgesse il più antico centro abitato a est dei Monti Pallidi.
     Lì s'incrociano valli, vie d'acqua e di terra che provengono da e conducono al Comelico, alla Carnia e al Cadore, rendendo l'area ricca d'acque minerali, di storia e di leggende. 

Continua a leggere
FORTE DI BARD
FORTE DI BARD

     Dismesso nel 1975 dal demanio militare, il Forte è stato acquisito dalla Regione Autonoma Valle d'Aosta nel 1990.
     Un gruppo interdisciplinare di esperti ha elaborato uno studio di fattibilità per il recupero dell'intero complesso e il rilancio del borgo medievale.
     La Finbard, ha programmato e gestito gli interventi di restauro, l'adeguamento funzionale e impiantistico; il sistema di ascensori panoramici; le strutture di accesso e di parcheggio; la ripavimentazione, l'illuminazione del borgo ed il restauro di quattro edifici storici. Il progetto è stato attuato grazie al contributo finanziario del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e del Fondo di Rotazione Statale nell'ambito della riconversione delle aree in declino industriale.

Continua a leggere
LA FALESIA DIMENTICATA
LA FALESIA DIMENTICATA

     C'era una volta alla fine degli anni '80 nel periodo in cui nasceva e prendeva forma l'arrampicata sportiva, ai confini della Valle del Sarca, in un paesino ai piedi delle Dolomiti di Brenta, San Lorenzo -Dorsino una falesia con tutte quelle caratteristiche estetiche e di scalabilità che la rendevano unica nel suo genere.
     I climbers in calzamaglia di lycra dai colori improponibili affollavano questo scudo di roccia unica che usciva da un prato, attraverso il quale scorreva una sorgente di acqua fresca e la frequentazione grazie anche alla pubblicazione della località sulla prima guida di Arco aumentava in modo esponenziale.

 

Continua a leggere
Il Museo delle Scienze di Trento
Il Museo delle Scienze di Trento

     La natura che sorprende.
     In Trentino c'è un luogo in cui la scienza si fa racconto in tutte le stagioni.
     Inaugurato nel 2013, il MUSE è un sogno che si realizza grazie a un investimento sulla cultura della Provincia autonoma di Trento. Nel museo, il pubblico è il vero protagonista della visita: exhibit multimediali, giochi interattivi, sperimentazione in prima persona e intreccio pratico della cultura col “fare” sono gli strumenti per costruire una propria visione del mondo e intervenire nel dibattito scientifico sui grandi temi locali e planetari.

Continua a leggere
RARAHIL MEMORIAL SCHOOL
RARAHIL MEMORIAL SCHOOL

     Un viaggio iniziato molti anni fa da un sogno di Fausto De Stefani, Uno Montura. Nata nel 1998, Fondazione Senza Frontiere - ONLUS promuove progetti di aiuto e di evoluzione autogestita in paesi in via di sviluppo economico. Tra questi, il progetto "Rarahil" a Kirtipur, una cittadina non lontana da Kathmandu, la capitale del Nepal. La Rarahil Memorial School offre una preparazione scolastica di primo livello e per l'avviamento professionale. Un sostegno a molti ragazzi senza distaccarli dal loro ambiente d'origine, contando su un gruppo di educatori locali e su una struttura d'eccellenza.

Continua a leggere
CHINGELTEI - UNA GER PER TUTTI
CHINGELTEI - UNA GER PER TUTTI

     Il progetto UNA GER PER TUTTI è coordinato da David Bellatalla e dalla Croce Rossa della Mongolia ed è rivolto alle madri single con bambini disabili che vivono nel distretto Chingeltei della città di Ulan Bator (Mongolia).
     L'obiettivo è quello di garantire un'abitazione, la sicurezza e l'assistenza medica sanitaria per i bambini, e di quello di sostenere le loro madri attraverso l'inserimento nel mondo del lavoro, finalizzato a garantire l'autogestione e l'auto sostentamento dei nuclei familiari.
     L'antropologo David Bellatalla ha effettuato numerose ricerche etnografiche nel Centro e Sud America, in Asia e in Australia pubblicando libri, articoli scientifici e documentari.

Continua a leggere
OPERAZIONE MATO GROSSO
OPERAZIONE MATO GROSSO

     Montura sostiene le attività dell'Operazione Mato Grosso. Il progetto educativo e sociale iniziato in Val Formazza nel 1967 dal padre salesiano Ugo de Censi, con la costruzione del rifugio 'Claudio e Bruno', ha portato negli anni allo sviluppo di un'elevata solidarietà internazionale tra Italia e Sud America.
     L'O.M.G. è un movimento che attraverso il lavoro gratuito per i più poveri offre a giovani e ragazzi la possibilità di numerose esperienze formative. Per mezzo del lavoro i giovani intraprendono una strada che li porta a scoprire ed acquisire alcuni valori fondamentali per la loro vita: la fatica, il "dare via" gratis, la coerenza tra le parole e la vita, lo spirito di gruppo, il rispetto e la collaborazione verso gli altri, la sensibilità e l'attenzione ai problemi dei più poveri, lo sforzo di imparare ad amare le persone.

Continua a leggere
L'ARCA DI LEGNO
L'ARCA DI LEGNO

     L'Arca di Legno è una serie TV che racconta storie di persone connesse tra di loro da un comune scenario: la montagna e la scelta dell'estremo. La montagna è il teatro onnipresente e la chiave interpretativa di queste storie, per le quali è raccontata come compagna complice e terribile, lo sfondo di una vita e di una visione del vivere, originale e personalissima: la sfida del limite, il calcolo del rischio e il desiderio di seguire la propria passione, divengono le motrici principali.

Continua a leggere
BIKE THE HISTORY
BIKE THE HISTORY

     Alessandro è partito per la California il 25 maggio del 2017. Vuole attraversare il continente Nordamericano in bicicletta da San Francisco all'Oceano Artico. In mezzo ci sono i grandi parchi degli Stati Uniti, i deserti e le praterie dell'Ovest, le salite delle Rocky Mountains, i silenzi del Canada e le solitudini infinite delle terre d'Alaska. In tutto, 10.300 chilometri in 90 giorni. «Andiamo tutti in cerca dell'America, e mentre la cerchiamo la creiamo», Waldo Frank, anni '20.

Continua a leggere
VISIONI IN MOVIMENTO FVG
VISIONI IN MOVIMENTO FVG

     “Visioni in Movimento FVG” è la Scuola di Cinema senza Sedie ideata e realizzata dalle Associazioni Mattador di Trieste e Visionaria di Siena. Il progetto, già realizzato in Toscana nel 2017, si sta svolgendo in Friuli Venezia Giulia lungo la tratta Trieste - Aquileia che è stata percorsa a piedi in quattro tappe per un totale di 70 km.
     Le due giovani autrici, i cui progetti sono stati selezionati da una giuria di professionisti del cinema, hanno l'obiettivo di raccontare il territorio con due audiovisivi che vengono realizzati in cammino durante una residenza artistica e formativa di trenta giorni vissuti in questi luoghi.

Continua a leggere
OBIETTIVO TRENTINO FOTOTREKKING
OBIETTIVO TRENTINO FOTOTREKKING

       Trekking fotografico e sociologico nel Trentino.
     Non è un paradosso linguistico: occorre seguire sentieri e non perdere l'orientamento per farsi strada tra immagini apparentemente distanti, per soggetto, tecnica esecutiva, caratteristiche artistiche.
     Scorci di paesaggi umani e naturali si susseguono tra le pagine di una pubblicazione che riunisce sei tra i più prestigiosi fotogiornalisti e fotografi italiani, alla guida di altri 50 fotografi in un progetto di scoperta del territorio. Val di Fiemme e di Fassa, Rovereto e Vallagarina, il Lago di Garda e Comano, Bleggio, Lomaso, l'Altipiano di Pinè e la Valle di Cembra, la Valsugana e Tesino.

Continua a leggere
UN VIAGGIO LUNGO UNA FIABA
UN VIAGGIO LUNGO UNA FIABA

     È proprio una favola. Niente di più e niente di meno: una fiaba raccontata come si faceva un tempo con i bambini, con le parole giuste per i piccoli, ma rivolte ai grandi, e anche qualche immagine colorata a corredo.
     Una favola che narra di un contafavole: un vecchio errante che si muove di paese in paese per raccontare leggende e storie, atteso dai ragazzi ogni volta come si aspetta un evento speciale. E il vecchio, le sue mani, la sua voce a loro volta fanno viaggiare: in questo stanno la suggestione e la potenza del racconto.

Continua a leggere
UNO MONTURA CONFINI
UNO MONTURA CONFINI

     Un progetto editoriale di confine, in senso letterale, poiché esplora il significato stesso del termine “confine”. Tutto ruota attorno alla figura di Nives Meroi, donna che vive la montagna in modo estremo: di confine per definizione. Ci sono le parole dei suoi racconti, ma anche le immagini di un bianco altro da quello della neve, nelle foto di Linda Abdul, e i versi di una terza donna, la poetessa  Alda Merini.
     Poesia visiva e scritta, racconti di scalate che Nives ha compiuto in compagnia dell'inseparabile compagno di vita e avventura Romano Benet. E ancora le immagini delle grandi montagne di Tashi Yangzom, che ritrae i connazionali tibetani costretti all'esilio, e di nuovo paesaggi.

Continua a leggere
UNO MONTURA DIVERSO
UNO MONTURA DIVERSO

     Moltissime foto, poche parole. Montagne, rocce, pareti verticali o peggio. Muscoli tesi e guizzanti, sguardo concentrato. Ma anche volti diversi, di gente incontrata lungo il cammino. O animali-compagni: cane, gatto, pecora, cavallo. E qualche racconto, istante fissato su pagina di vita vissuta o immaginata, ritratti di uomini e paesaggi tra il ricordo di una lunga carriera – sempre in ascesa – e la riflessione sull'essere umano e l'ambiente che lo circonda, lo accoglie, lo istiga alla sfida, a volte lo annulla.
     Montura Editing dedica una monografia sui generis a Maurizio Zanolla in arte Manolo, mito vivente dell'arrampicata e figura di montagna a tutto tondo, poesia e scrittura comprese.

Continua a leggere
ALPINISTI SOTTACETO
ALPINISTI SOTTACETO

     “Manuel ama il largo e ha messo sotto i piedi un mappamondo di strade. Si innamora di geografia come un ragazzo. Ha un'altra specialità: è curioso della gente, delle persone, interroga poi sta zitto e ascolta. Alpinisti: che razza di gente è? L'alpinista è un viandante. Ha con sé il necessario, si sposta a piedi, poi finalmente avanza con le mani. In discesa ha la faccia di chi torna da un viaggio. Lo riconosci in un bazar d'oriente anche nel fitto dei turisti sott'olio. L'alpinista è un sottaceto. Manuel ne ha incontrati assai, ha deciso di svuotare il sacco dell'esperienza. Siccome non è un chiacchierone ha trovato la misura di poco superiore alla cartolina.” (Erri de Luca).

Continua a leggere
Pagina
Mostra per pagina
Page Speed